Il LICEO

    La sede centrale, situata in Via Maranda, alle spalle di Via Argine, è facilmente raggiungibile per la presenza di  numerosi mezzi di trasporto in arrivo da Napoli e da paesi confinanti.

    La struttura si caratterizza per la modernità costruttiva e per gli ampi spazi. Due cancelli d’accesso (uno utilizzato dai docenti in via Maranda e l’altro dagli alunni in via Maglietta) portano all’atrio coperto del piano terra attraverso cortili con giardini e gradinate.

     Le struttura risulta particolarmente cura e dota di ampi spazi. I locali sono ampi, luminosi e ben riscaldati. Le attività ginniche possono essere effettuate nella palestra interna o all’esterno.

   La sede è fornita di numerosi laboratori (Informatica, Chimica, Fisica, Linguistico, Scienze), di una Biblioteca con catalogo informatizzato, di un’Aula Magna , di una palestra coperta e di campi di calcetto e da corsa esterni. Tutte le aule sono ampie e ben riscaldate. I bagni risultano a norma per quanto attiene al numero e all’igiene.  Gli allievi possono usufruire nell’intervallo del servizio Bar.

   L’edificio dispone di un ascensore che consente ai portatori di handicap l’accesso ai piani superiori. Al pianterreno è funzionante un bar, aperto tutti i giorni in orario scolastico. Le condizioni di igiene e la sicurezza dei locali sono obiettivo di primaria importanza dei responsabili della sicurezza e di tutti i dipendenti e utenti della scuola.

Il Liceo è dotato di:

     AULA MAGNA

     AULA POLIFUNZIONALE

     DUE LABORATORI MULTIMEDIALI

     BIBLIOTECA

     SALA PROFESSORI CON POSTAZIONI MULTIMEDIALI

     PALESTRA COPERTA

     CAMPI DA GIOCO

     LABORATORIO DI FISICA

     LABORATORIO DI CHIMICA E SCIENZE NATURALI

     DUE LABORATORI LINGUISTICI

     18  aule attrezzate con LIM

   Nell’anno scolastico 2013/14, con i fondi FESR, tutte le aule saranno dotate di computer e di LIM e con i fondi ministeriali sarà ampliato il cablaggio delle aule e il WI-FI per consentire un uso più efficace del registro elettronico, già utilizzato da anni nell’Istituto, e una didattica interattiva più moderna.

 

POLITICHE  SCOLASTICHE

   Il Liceo si apre al territorio con un’ampia proposta di offerta formativa che coinvolge i giovani nella partecipazione a momenti di incontro accuratamente selezionati.

  L’apertura a varie forme di conoscenza e la costruzione di percorsi “aperti” a stimoli e potenzialità poliedriche trova attuazione nell’attivazione di una ricca  progettualità laboratoriale che consenta  lo sviluppo integrato di conoscenze e di competenze, senza perdere di vista l’acquisizione di comportamenti positivi e propositivi, in altri termini che si faccia garante del successo formativo di ciascun allievo e della scuola stessa fortemente orientata a sopperire e integrare le potenzialità territoriali spesso poco valorizzate se non del tutto ignorate.

     Il progetto formativo del Liceo trae linfa vitale da una professionalità docente in continuo aggiornamento su procedure e metodologie innovative finalizzate alla costruzione di percorsi da  

sperimentare in vista del loro inserimento a sistema.

   La selezione dei percorsi curricolari ed extracurricolari muove dalla osservazione sistemica delle diverse esigenze formative emerse in sede di rilevamento iniziale, in itinere e in uscita.

 

   La valutazione degli esiti e gli interventi di recupero, di sostegno e di potenziamento, stabiliti collegialmente sono resi noti alle famiglie chiamate a controfirmare un patto di corresponsabilità con la scuola. Di particolare incidenza la costruzione di un Sistema informatizzato delle procedure scolastiche: consigli di classe, votazioni, richieste orientamento, comunicazioni alle famiglie.

   Nel rispetto della normativa e nella piena condivisione di intenti, sono state messe in atto procedure tese al consolidamento dei rapporti con gli enti territoriali, attraverso la richiesta di collaborazioni per ampliare ed  arricchire l’offerta formativa  e consolidare il senso di appartenenza alla scuola e alle altre istituzioni.

   Si sottolinea la positività  della collaborazione con la VI Municipalità di Napoli, con la Provincia-Area Politiche educative- di Napoli, con l’ASL n.1-Distretto 52 di Ponticelli, con il Dipartimento di Medicina Pubblica, Clinica e preventiva della II Università di Napoli, nonché  la partecipazione ad attività messe in atto dalla Regione per la diffusione della “Legalità” e delle “Pari opportunità” e dall’ente culturale ArciMovie di Ponticelli.

   Nel corso degli anni sono state istituite reti e protocolli di Intesa con le Università campane:

     Protocollo di Intesa con l’Università “La Parthenope” di Napoli in riferimento all’orientamento in entrata e in uscita degli allievi della Scuola secondaria superiore. L’adesione comporta l’attivazione di progetti di orientamento condivisi con altre realtà scolastiche del territorio e resi noti grazie ad una figura di raccordo incaricata di garantire un collegamento tra scuola e università previa formazione.

     Adesione alle iniziative del Progetto Mentor Sob dell’istituto Universitario Suor Orsola Benincasa per offrire agli studenti del quarto e quinto anno una significativa esperienza di orientamento nella realtà universitaria, per “toccare con mano” i percorsi formativi prendendo parte agli incontri seminariali ( Facoltà di Giurisprudenza: Cinema e diritto), laboratoriali ( Facoltà di Giurisprudenza: simulazione di processo. Facoltà di Lettere. Restauro delle superfici dipinte; Archeolaboratorio; Restauro dei manufatti in metallo prezioso) e di Sperimentazione didattica ( Facoltà di Scienze della Formazione: Demo per gli studenti “Formazione universitaria e sbocchi professionali”).

     Partecipazione al Progetto I.U.S dell’Università degli Studi “Federico II” di Napoli: programmazione di incontri seminariali nei locali del Liceo a cura di docenti universitari invitati in base al rilevamento di eccellenze disciplinari da ottimizzare.

 

LA  NOSTRA  LICEALITÀ  DI FATTO

   La conoscenza del passato, gli studia humanitatis, il legame forte con la terra intesa come patrimonio etnico, artistico, poetico-letterario, sono fattori essenzialmente operanti. Vengono avvertiti di fatto come le componenti irrinunciabili dei percorsi formativi sottesi all’evoluzione del cittadino e del futuro professionista, capace di governare i processi cognitivi nell’arco dell’intera esistenza (Lifelong Learning System).

   La disponibilità e l’amore per l’apprendimento sperimentale, per la progettazione scientifica supportata da competenze tecniche e tecnologiche, l’innesto delle abilità del discente su basi epistemologiche ben definite, costituiscono i principali valori della scientificità del nostro sistema.

   Il sostrato linguistico pluridisciplinare, la spazialità, diacronica e sincronica, nell’impiego della lingua straniera, l’operatività nell’interazione linguistica, effettivamente attuata nella gestione dei progetti di eccellenza-Lingue, nelle pratiche individuali di studio all’estero completano  il profilo del “Liceale” come noi lo intendiamo.

 

STATISTICHE

  Attualmente il Liceo “P.Calamandrei” offre al territorio tre indirizzi : Scientifico, Classico e Linguistico. In proposito è bene ricordare che l’Istituto è nato come Liceo Scientifico ma già dagli anni novanta ha diversificato la propria offerta formativa proponendo sezioni sperimentali di Liceo Linguistico, Classico e Scientifico “Brocca”, che dopo pochi anni diventano sezioni di “Sperimentazione dell’Autonomia”. Dall’anno scolastico 2010/11 tutti gli indirizzi, sperimentali e tradizionali, per effetto del D.P.R. n.89 del 20 marzo 2009, confluiscono negli attuali corsi del nuovo ordinamento che, nell’anno scolastico prossimo, interesserà tutte le classi. Si riportano di seguito i grafici ottenuti dall’elaborazione statistica dei dati rilevabili dall’archivio dell’Istituto.

 

   Il grafico di fig.1 mostra l’odierna ripartizione percentuale degli iscritti nei vari indirizzi. In esso la quota riservata al Liceo Scientifico comprende gli iscritti della sede di Napoli e quella di Volla. Nell’indirizzo Scientifico si registra una leggera prevalenza di alunni maschi sulle femmine (circa 10m.ogni 9f.), mentre nell’indirizzo Classico sono le alunne a prevalere (circa 2f. ogni m.). Nell’indirizzo Linguistico la presenza femminile prevale nettamente su quella maschile (circa 7f. ogni 1m.).

fig.1

   Il grafico di fig.2 riporta l’andamento del numero globale degli iscritti e degli alunni che hanno frequentato regolarmente le lezioni. Da esso si rileva un significativo effetto delle norme scolastiche che nell’ultimo decennio hanno introdotto elementi di maggiore severità nel giudizio complessivo degli alunni che, con l’introduzione del Credito Scolastico e del potenziamento dei contenuti dei programmi delle varie discipline, devono dimostrare di essere in possesso di maggiori conoscenze, competenze ed abilità. La severità degli studi liceali ha indubbiamente inciso su opportune scelte di riorientamento scolastico.

fig.2

   Nel grafico di fig.3, di questa breve analisi statistica, sono riportati gli esiti finali degli scrutini dell’utimo decennio. Dai dati emerge che, nonostante le difficoltà incontrate dagli alunni nello studio, gli impegni nelle azioni di recupero e potenziamento che l’Istituto pone in essere, avendo soprattutto cura degli allievi con maggiori difficoltà, hanno negli ultimi anni consentito un maggiore livello di successo formativo. In particolare si sottolinea che gli impegni extracurricolari dei corsi e delle azioni di potenziamento nelle discipline di indirizzo, rende il clima scolastico adatto all’innalzamento culturale di tutti gli allievi e non solo dei più meritevoli.